Catilina
Opere Musicali

Catilina

2016

La storia dello spettacolo inizia all’epoca della guerra civile tra Silla e Mario. Catilina è un giovane nobile ufficiale che milita fra le schiere di Silla (campione della fazione aristocratica). Silla vince l’ultima battaglia, prende possesso di Roma e si vendica di tutti i nemici politici rimasti in circolazione. Catilina è il suo più fidato e spietato esecutore (è un soldato a dir poco inquieto: taglia la testa di suo cognato, stupra una vestale, si concede bagordi di ogni genere). Da questo momento in poi c’è un buco storiografico di 15 anni, di cui non sappiamo nulla, se non che Silla va in pensione, Roma torna ad essere una Repubblica e Catilina ha una fulminante carriera politica. Lo spettacolo riprende 15 anni dopo, quando egli si candida al consolato. I suoi avversari politici lo temono e lo fanno fuori inventandosi una denuncia. Lui si ricandida altre due volte, ma i suoi avversari lo mettono fuori gioco attraverso brogli elettorali. Dunque Catilina, dopo aver onestamente tentato la via legale, prova quella illegale e organizza la famosa “congiura”. Nel frattempo Cicerone è divenuto console. Di umili origini provinciali, fa carriera grazie alle sue doti oratorie e ai suoi modi democristiani. Sventa la “congiura” grazie a una soffiata. Alcuni congiurati sono condannati a morte. Catilina nel frattempo è con il suo esercito in Toscana. Potrebbe fuggire, ma non lo fa. Decide di dare battaglia all’esercito consolare. Il suo esercito è meno numeroso, male armato, stanco. Potrebbe ancora decidere di fuggire, ma di nuovo non lo fa. Decide invece di scendere da cavallo e combattere a piedi, allo stesso livello dei suoi uomini. Combatte coraggiosamente e coraggiosamente muore.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Disponibile su

Marco Frisina Official Website | Copyright © 2017 - All Right Reserved

Powered by NOVA OPERA

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Ok