Tu scendi dalle stelle

Tu scendi dalle stelle, o Re del cielo
e vieni in una grotta al freddo e al gelo,
e vieni in una grotta al freddo e al gelo.
O bambino, mio divino, io ti vedo qui a tremar!
O Dio beato, ah quanto ti costò l'avermi amato,
ah quanto ti costò l'avermi amato.

A Te che sei del mondo il Creatore
mancano panni e fuoco mio Signore,
mancano panni e fuoco mio Signore.
Caro eletto pargoletto quanto questa povertà
più m'innamora
giacchè ti fece amor povero ancora
giacchè ti fece amor povero ancora!

Disponibile su

Marco Frisina Official Website | Copyright © 2017 - All Right Reserved

Powered by NOVA OPERA

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Ok