Vieni con me dal Libano

Vieni con me amica mia,
dal Libano vieni,
o mia sposa con me,
dal Libano vieni.

Tu sei bella amica mia,
leggiadra come Gerusalemme,
terribile come schiere a vessilli spiegati.

Vieni con me amica mia...

Una voce: il mio diletto!
che viene saltando sui monti
mi parla e dice al mio cuore: "Alzati e vieni".

Vieni con me amica mia...

Sei per me giardino chiuso
o sposa mia, sorella amata,
giardino chiuso fontana per me sigillata.

Vieni con me amica mia...

Mettimi come sigillo
sul tuo braccio, sul tuo cuore,
perché l'amore è forte come la morte.

Vieni con me amica mia...

Disponibile su

Marco Frisina Official Website | Copyright © 2017 - All Right Reserved

Powered by NOVA OPERA

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Ok